EsseNziale, torna a far parlare di sé con “Vieni Anche Tu (L’Altra Calabria)” , il nuovo singolo

L’artista reggino EsseNziale, noto per le sue canzoni di denuncia sociale, torna a far parlare di sé a dieci mesi di distanza dal suo singolo “Depressione Italiana,” una canzone che denunciava le sfide sociali a livello nazionale. Questa volta, EsseNziale affronta un argomento più personale e toccante, la sua terra d’origine, la Calabria, con il suo ultimo singolo intitolato “Vieni Anche Tu (L’Altra Calabria).”

Fin dal titolo, l’artista mette in luce che dietro la bellezza iconica della Calabria, con il suo sole, il mare, e le montagne, esiste un’altra realtà meno idilliaca. È la terra dei profumi di gelsomino, bergamotto, agrumi, e dei sapori piccanti di Nduja, soppressata e maccaroni, ma anche dei problemi che molti preferiscono ignorare.

È una terra con un cuore semplice e generoso, con paesaggi mozzafiato, ma EsseNziale ci ricorda che c’è un lato oscuro di questa bellezza. Una Calabria che, come afferma, è “baciata da Dio,” ma che affronta quotidianamente difficoltà e disagi che solo chi la vive può davvero comprendere.

EsseNziale mette in evidenza le strutture fatiscenti, la spazzatura abbandonata a marcire, le strade piene di buche e le carenze idriche in molte abitazioni. Descrive una terra dove le reti fognarie si mescolano al mare e dove gli odori sgradevoli si diffondono nell’aria quando soffia lo scirocco.

Ma i problemi non si fermano qui. EsseNziale sottolinea la mancanza di servizi, la difficoltà di raggiungere gli ospedali per la scarsità di ambulanze e le sfide di ottenere un letto in caso di necessità. Le strade si allagano quando piove, a causa della mancanza di manutenzione delle reti di scolo. I giovani che cercano opportunità di crescita sono costretti a cercare altrove, mentre coloro che cercano di avviare un’attività devono fare i conti con il pizzo.

EsseNziale non risparmia critiche nemmeno alla gestione del calcio locale, riflettendo la delusione e la mancanza di progresso. La sua musica offre una visione audace di una Calabria abbandonata dalle istituzioni, una terra che sembra essere rimasta indietro nella sua evoluzione.

Nel videoclip della canzone, il personaggio principale rappresentato da Monkey Man, ovvero Antonino Nolasco, collaboratore del progetto e nuovo noto meme calabrese, è un ragazzo che ha creato una storia eroica da supereroe che simboleggia un individuo che fatica a tenere il passo con il progresso inarrestabile, come dice il nome stesso, metà scimmia metà uomo, ironizzando sul meme in cui i calabresi vengono definiti scimmie.

Il brano è scritto e prodotto dallo stesso EsseNziale, come le riprese del videoclip, la sceneggiatura da Monkey Man ed EsseNziale, il mix e master del brano realizzato da Gantex ed il montaggio video da Fily.

Purtroppo, la Calabria si trova ultima nella classifica del “ben vivere”, come in tantissime altre a livello nazionale, evidenziando la necessità di un cambiamento e di una maggiore attenzione alle sue sfide reali.

EsseNziale dimostra il coraggio di denunciare queste problematiche attraverso la sua musica, sottolineando che le sue parole sono condivise da molti, ma pochi hanno il coraggio di esprimerle. Nonostante l’amore per la sua terra, l’artista mette in luce le scomode verità che spesso restano nell’ombra.

In un mondo in cui molti elogiano le proprie terre d’origine per guadagnare il favore del pubblico, EsseNziale emerge come un’eccezione, un artista che, pur amando profondamente la sua Calabria, ha il coraggio di dire ciò che realmente pensa, sottolineando problemi che troppo spesso restano nell’ombra. EsseNziale, nonostante la giovane età, è tra gli artisti emergenti più affermati d’Italia, proveniente proprio da Reggio Calabria, e addirittura, nonostante la giovane età, EsseNziale non ha paura di esprimere liberamente ciò che tutti pensano, ma che nessuno o quasi, ha il coraggio di dire.

About The Author