I Leatherette tornano con un nuovo singolo, “Ronaldo”

Dopo il debut album “Fiesta”, pubblicato nel 2022 da Bronson Recordings, i Leatherette sono pronti a spiccare il volo verso una nuova direzione.“Ronaldo” è il primo singolo scelto per marcare questo nuovo percorso. Un percorso più libero e scevro dalle costrizioni del genere, che ha permesso alla band bolognese di coniare un linguaggio fortemente personale e che gli consentirà di imporsi come una voce unica nell’attuale panorama musicale italiano e non solo.È un brano che parla di separazione, di un malessere profondo. Un ostacolo da affrontare per giungere a un sollievo futuro. Un pezzo che esplode in elementi jazz e shoegaze. Un urlo disperato che sfocia in riff new romantic, un tormentato assolo di sax e una voce malinconica. Un brano d’azione ispirata e turbolenza emotiva.
Mixato – come tutto il nuovo lavoro – da Chris Fullard, FOH engineer degli IDLES, e masterizzato da Adam Gonsalves al Telegraph Audio Mastering di Portland, “Ronaldo” anticipa l’uscita del secondo album della band, dal titolo “Small Talk”, atteso per il 3 novembre.Per quest’album abbiamo cercato di rompere gli schemi del genere, quell’ etichetta ‘post-punk’ di cui eravamo tutti un po’ stanchi“, afferma Michele Battaglioli, voce e chitarra dei Leatherette.Se “Fiesta” ha offerto infatti una visione intensa, ispirata e personale del post-punk, attraverso riff caustici, esplosioni di sax febbrili e vocalizzi appassionati che hanno mostrato come i cinque membri della band siano abili interpreti del genere, il loro secondo album, “Small Talk”, va oltre tutto ciò che il gruppo ha fatto in precedenza, dando vita a un nuovo linguaggio alimentato dallo stesso furore che caratterizzava il disco di debutto, ma trovando nuove forme di espressione. Dopo “Fiesta”, la gente ha cercato di etichettarci come un progetto ‘post-punk’ classico” – afferma il bassista Marco Jespersen. “Sapevamo che questo poteva essere pericoloso per noi, perché volevamo essere liberi. Vogliamo essere liberi, non vogliamo essere schiavi della scatola in cui qualcuno ha cercato di metterci. E in questo album abbiamo fatto quello che volevamo“.

L’interazione tra i cinque musicisti, fuori e dentro lo studio di registrazione, si è fatta – come loro stessi affermano – ancora più forte, in seguito ai lunghi mesi di tour che hanno fatto seguito alla pubblicazione di “Fiesta”. Vivere con lo zaino in spalla e passare ore ed ore in autostrada in un van potrebbe non corrispondere all’idea di divertimento di chiunque, ma per i Leatherette questo ha rinsaldato il loro legame di gruppo, la loro quasi telepatica sensibilità musicale.Il titolo del nuovo album, “Small Talk”, allude a un concetto che lega le sue canzoni feroci e complesse. “Small Talk è qualcosa in cui stiamo cercando di diventare bravi, e che abbiamo sempre odiato“, afferma la band.
Questo è un album che parla di crescita, dell’ incontrare nuove persone, firmare nuovi documenti, affrontare nuove sfide. Volevamo sintetizzare tutte le cose belle, tutte le cose stressanti, tutte le cose imbarazzanti in una festa musicale malinconica, sfacciata e grottesca”-  LEATHERETTE
LEATHERETTE – BIOGRAFIA

I Leatherette sono Andrea, Francesco, Jacopo, Marco e Michele. Formatisi nel 2018, hanno sede a Bologna, in Italia. Il loro nome deriva dall’iconico singolo Warm Leatherette dei The Normal. Leatherette suona quasi come una presa in giro della musica rock e della sua estetica, contemporaneamente abbracciata e rifiutata, stracciata. La loro musica è un potpourri di sfoghi punk, atmosfere jazz e accenni di no wave, che generano un suono ricco e composito, a volte caldo e accogliente, a volte duro, graffiante e imprevedibile.Nel 2021 pubblicano Mixed Waste (WWNBB), un EP autoprodotto, seguito da un’intensa attività live in tutta Italia (MiAmi, Beaches Brew), Europa e Regno Unito.Nel 2022 firmano per Bronson Recordings, e pubblicano il loro primo LP, “Fiesta”, un album dirompente (Up To Hear). Un car-crash di rumore frastagliato, amore contorto e melodia oscura e angosciante, accolto molto bene dalla stampa locale (Rumore, Blow-Up, MTV) e internazionale (The New Cue, NME), mentre Iggy Pop in persona ha suonato il loro brano “Dead Well” nel suo programma alla BBC Radio 6. Hanno anche pubblicato due video per le canzoni “So Long” e “Thin Ice”. Nella primavera 2023 hanno intrapreso un tour europeo che li ha visti suonare in Germania, Svizzera, Francia, Belgio e Gran Bretagna. Tornati in Italia hanno continuato il tour nella nazione scendendo in Sicilia e in Puglia, per poi suonare di nuovo nella Valtellina e di nuovo in Svizzera. Durante l’estate hanno partecipato a festival italiani (LARS ROCK FESTIVAL, Apolide festival, Lowl festival), hanno aperto agli Shame durante il SEI Festival 2023 di Corigliano d’Otranto. Nel 2023 Iggy Pop ha trasmesso 3 singoli del disco “Fiesta” (“Dead Well”, “So Long”, “Come Clean”) sul suo programma radio sulla BBC Radio 6 music. Sono ora in procinto di far uscire il loro nuovo LP (“Small Talk”), previsto per novembre 2023, registrato da Andrea Cola e Bruno Dorella, mixato da Chris Fullard (Idles) e masterizzato da Adam Gonsalves presso Telegraph Mastering.

About The Author