25 Luglio 2024

UNDERGROUNDMUSIC

News-Recensioni-Interviste

Lace, fiducia in se stessi.. sogni.. determinazione , nel nuovo album “On Your Way”

5 min read

Tecnica ed energia sul palco, perseveranza e tenacia nella vita. Nato a Genova nel 1977, Davide Merletto è un cantante rock e metal che ha militato in band come Planethard e Daedalus. Artista polivalente, è stato anche volto e protagonista di “Jesus Christ Superstar” di T&M Live LiguriArtShow, messo in scena nei principali teatri del nord Italia. Attualmente è voce e frontman dei Lace, progetto rock realizzato con Andrea Torretta (chitarra, Meganoidi), John Macaluso (batteria, Malmsteen, Symphony-X), Sven Sieber (basso, Crystal Ball), Francesco La Rosa (batteria, Extrema) e Stefano Lionetti (chitarra, Lionville).
Il percorso artistico di Davide Merletto è cominciato molto presto grazie a un regalo speciale, una chitarra acustica, donata da una persona altrettanto importante: suo nonno. Dopo aver preso le prime lezioni, ha provato a entrare al Conservatorio di Genova, senza tuttavia riuscirci.
Una scottatura importante, una svolta nel suo approccio con la musica, che ha portato Merletto a decidere di diventare un musicista professionista. Dopo aver perfezionato lo stile heavy studiando chitarra elettrica con i maestri Bambi Fossati e Gianni Martini, Merletto ha iniziato a calcare il palco in rock band genovesi collezionando centinaia di concerti dal vivo.

UGM: Ciao Davide, spiegaci il nuovo album “On Your Way” con poche parole se possibile!
DAVIDE: Ciao a tutti ! Grazie per questo piacevole momento di racconto.. Hai ragione, Solo per questa risposta ci vorrebbero ore ! Hahaha ! Tranquilli, cercherò di riassumere il più possibile..
Molte delle canzoni contenute in questo EP erano nel cassetto da qualche tempo e, per una serie di circostanze, non avevo mai trovato il modo di lasciarle uscire. Quando il desiderio di registrarle e di condividerle è diventato forte ho sentito che era giunto il momento di dare gambe al progetto e, insieme a nuovi e vecchi amici, lo abbiamo realizzato. Per fortuna siamo riusciti ad aggirare eventuali rallentamenti legati alla pandemia !
L’album prende il titolo dalla prima traccia, On Your Way. L’ho trovato particolarmente significativo perché si tratta del mio primo lavoro solista, dopo circa 20 anni di percorso musicale. Quasi come se percorressi “la mia strada”, questa volta in autonomia e indipendenza, focalizzando l’attenzione su ciò che volevo io, senza vie di mezzo.
Il tema al centro dell’album sono le relazioni, esplorate da diversi punti di vista. La relazione con noi stessi, con la persona che amiamo, con amici ed affetti che non ci sono più e persino la relazione con il pianeta.

UGM: Di tutti i brani che compongono il tuo debutto, c’è una traccia a cui tieni particolarmente ?
DAVIDE:
Questa è la domanda più difficile di tutte ! Hahaha ! Ovviamente sono legato a tutte e 6, per ragioni diverse.. certo che se proprio mi metti all’angolo scelgo la title track “On Your Way”.
Scritta in un momento della mia vita particolarmente complesso, parla di fiducia in se stessi.. Di sogni.. Di determinazione.. Sinceramente mi ha aiutato molto a risollevarmi da una situazione faticosa, poterla condividere oggi è una delle soddisfazioni più emozionanti !

UGM: Quale cover ti piacerebbe fare, ipoteticamente, per poterla inserire in un futuro album? E ne hai già realizzate?
DAVIDE:
Allora.. Mi piacciono molto le Cover riarrangiate e ce n’è una che ho sempre avuto nel cuore: “Don’t Stop Believing” dei Journey. Credo che se decidessi di inserire in un prossimo lavoro sarebbe quella, ma differente rispetto alle versioni già esistenti.. Ci lavorerò e ti farò sapere ! Hahaha !
In passato ne ho già realizzata qualcuna, più che altro per divertimento o da inserire in qualche concerto dal vivo. Alcune di quelle che mi sono rimaste nel cuore le ho inserite sul mio canale YouTube: “Mama Didn’t Raise No Fool” dei Firehouse, “Silent Lucidity” dei Queensryche e, ovviamente, “Gethsemane” tratta dal Musical Jesus Christ Superstar, di cui sono stato protagonista per qualche anno.

UGM: Artisticamente parlando, rifaresti tutto come è stato oppure hai dei rimpianti?
DAVIDE:
Che bella domanda ! Dunque, credo che più o meno rifarei tutto come prima. I rimpianti veri e propri fortunatamente li conto sulle dita di una mano, certo è che qualche scelta differente ci starebbe..
Diciamo che in generale, se potessi tornare indietro e dare un consiglio al Davide di qualche anno fa gli direi di “osare” un po’ di più e di essere più folle in certe scelte, che la follia ogni tanto fa bene !

UGM: Scegli un musicista o una band di rilievo con cui vorresti dividere il palco almeno una volta nella vostra vita!
DAVIDE:
Solo uno ? Non ci riesco, te lo dico subito.. Hahaha !
Vediamo.. Mi piacerebbe dividere il palco con i Perfect Plan, gli Eclipse e Lionville ! Alzando un po’ l’asticella mi vengono in mente Jorn, Toto e Journey.. Sarebbe un sogno ! Ok, mi fermo qui prima di rendermi ridicolo.. Hahaha !

UGM: Potrebbe sembrare una domanda banale o magari lo è: dove sta andando la musica dei Lace?
DAVIDE:
E’ una domanda tutt’altro che banale ! Il fatto è che non ho ancora una risposta.. Hahaha !
Siamo solo all’inizio di questa avventura, quindi credo che per il momento sia bello godersi il momento e osservare come si muovono gli ascolti e i riscontri sull’album. A livello di pensieri qualcosa bolle in pentola, anche se non ho ancora un’idea precisa di come si potrebbe evolvere il nostro stile.
Nel mio percorso musicale ho esplorato talmente tanti colori della mia voce, dalla Lirica al Musical.. dall’Hard Rock al Prog-metal melodico.. che faccio fatica ad immaginare il prossimo step.. credo che alla fine mi lascerò guidare dall’ispirazione !

UGM: C’è differenza tra ciò che ascolti e ciò che in realtà suoni e componi?
DAVIDE:
Effettivamente sì, un po’ ! Mi piace ascoltare un po’ di tutto, credo che le contaminazioni per un’artista siano fondamentali. In generale ascolto molto il Rock e il Metal Melodico anni 80/90 e 2000 (sorpresa ! Hahaha !) e al tempo stesso sono molto attratto anche dalle nuove tendenze legate al Crossover e non solo. Un altro genere che frequento spesso è il Country, che ho imparato ad apprezzare da giovanissimo durante il mio primo viaggio negli Stati Uniti.
Ci sono poi artisti che ascolto con costanza, la mia top 5 include Europe (anni ‘80/’90), Myles Kennedy, Jorn Lande, Jon Bon Jovi e un pizzico di Chad Kroeger. Va da se’ che queste influenze hanno un impatto molto rilevante sul sound del progetto, ad esempio per quanto riguarda le linee vocali amo mixare vocalizzi tipici di Jorn e Tempest con armonizzazioni che sfiorano il colore dei Nickelback e degli Alter Bridge. In generale penso che l’Hard Rock melodico abbia un fascino senza tempo e sono profondamente convinto che gli anni 80-90 ci abbiano regalato sperimentazioni e melodie che hanno conquistato il cuore di tanti rockers.

Grazie ancora a te e a tutti per questa bellissima occasione, se ascoltando il mio album vi farà piacere condividere con me le vostre emozioni e i vostri pensieri sarò super felice di entrare in contatto attraverso i miei canali social. Rock on ! Davide

About The Author

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.