SHADShine, tra ombra e luce, esce il nuovo singolo “Intro”

“INTRO” è il primo singolo pubblicato da SHADShine e RVNG disponibile dal 29/09/2023 su tutti i digital store e con un video su Youtube.

Una traccia veramente incredibile che tocca corde spesso impolverate dentro di noi lasciate lì e mai affrontate un po’ per la velocità e i ritmi della vita oggi giorno un po’ per la difficoltà nel farlo.

Il singolo è stato distribuito dall’etichetta di musica indipendente Saintcross Music Group.

Gli artisti qui vogliono far capire già da subito quanto sia alto il livello e la voglia di fare, presentandosi al mondo così come sono.
Il messaggio arriva forte e chiaro: la traccia è un grido a non arrendersi, a credere in sé stessi sempre comunque vadano le cose perché è facile farlo quando tutto va bene, alla luce del giorno, in quanti lo fanno anche nella notte più buia?

STREAMING
https://open.spotify.com/intl-it/track/5ykxRXxU1kdUeCpjWSbA34?si=a6f7b25430d44b59

SHADShine, nome d’arte di Gabriele Fioretti, è un giovane artista di Signa, provincia di Firenze, con una forte passione per il rap e la poesia sin dalla sua infanzia grazie all’influenza del padre.

Nonostante anni di duro lavoro e sfide personali, Gabriele inizia a esibirsi dal vivo, riuscendo a coinvolgere il pubblico e ricevendo feedback positivi. Questo lo spinge a concentrarsi seriamente sulla sua carriera musicale.

Gabriele si trasferisce in affitto a Signa, costruendo uno studio professionale. Dopo anni di studio e formazione, è determinato a condividere la sua musica con il mondo, trasformando i suoi sogni in obiettivi concreti.

SHADShine, il nome dell’artista porta un significato profondo dentro.

È composto da due parole: “SHAD” abbreviativo di shadow, ovvero ombra e da “Shine” ovvero brillare.

Con l’ unione di questi due termini opposti l’artista vuole esprimere il concetto di dualità, e far capire che dove c’è buio c’è luce, che anzi, senza l’una non ci sarebbe l’altra e che ogni cosa sulla faccia della terra ha più di un aspetto che spesso non ci soffermiamo a controllare, fraintendendo etichettando e giudicando dall’alto della nostra presunzione.

About The Author